bomp.it

12/12/2014 – Thailandia – Chiang Rai

L’ultima serata in Laos é andata, oggi dobbiamo proprio tornare in Thailandia.

LaosThai1821_Laos_HouayXay_RiversideHouayXai.jpgPer colazione all’albergo offrono English o Lao breakfast, non resisto e mi prendo l’ultima zuppa di noodles: spettacolare!

LaosThai1826_Laos_HouayXay.jpgAlla faccia di quanto dice la Lonely Planet non si traghetta píú da Houay Xay, ma si deve tornare indietro di 10 Km al Friendship bridge. Da qui si passa la dogana děl Laos, e si prende un autobus che ti porterá a destinazione, nel nostro caso a Chiang Rai.

LaosThai1836_Laos_NakarajNakhon_FriendshipBridge.jpgL’autobus attraversa il fiume e ti lascia Alla dogana Thailandese aspettandoti dietro all’immigrazione. Se serve qui si cambiano i Kip in baht.

Dopo che tutti hanno eseguito le pratiche L’autobus parte per la sua destinazione finale.

Per la Loney tutto questo non esiste, del resto é l’edizione del 2014, sono sicuro che il ponte l’hanno costruito in un paio di settimane.

LaosThai1843_Thai_ChiangRai_WhiteTemple.jpgArrivati alla Ben guest house Siamo partiti per il White Temple una minchiata turistica che merita la visita. Tra poco entriamo, per ora sto sorseggiando un Thai coffe, ovvero uno dei migliori cappuccini che abbia mai bevuto.

Mi devo ricredere! Il White Temple è qualche cosa di incredibile.

LaosThai1850_Thai_ChiangRai_WhiteTemple.jpgA prima vista sembra di essere a Disneyland, tutto bianco e eccessivamente sfarzoso. Poi avevo letto dei commenti sulle illustrazioni interne che contemplavano dal Buddha a Neo di Matrix fino a Spiderman. Poi entri … e tutto diventa chiaro!

Sulla parete di ingresso c’è un enorme affresco, ovviamente moderno che mostra tutto quello che avevano indicato e molto altro! Batman, Superman, Sonik, Doraemon, ma sopratutto l’attentano alle torre gemelle, cosa che ha fatto incazzare parecchi americani.

LaosThai1866_Thai_ChiangRai_WhiteTemple.jpgIn realtà nello sguardo di insieme tutto ha senso: l’attentato riprende un aereo contro il grattacielo, ma anche un mostro che avvolge la torre in piedi che da una parte ha la forma di due volti e dall’altra di una pompa di benzina. Tutto diventa chiaro. L’artista ha costruito una realtà a tre livelli:

  • il più in basso rappresenta il nostro mondo e sono rappresentati molti elementi moderni che lo contraddistinguono (supereroi, film, videogiochi …), disastri (vulcani che eruttano) e tecnologia (razzi, cellulari), a sottolineare che questo non è il mondo migliore dove vivere
  • in mezzo è rappresentato Mara, il dio della morte. Nelle sue pupille si distinguono i volti di Bin Laden e di G.W. Bush
  • sopra a tutto c’è il Buddha che trascende sia il mondo materiale che pure la morte

LaosThai1882_Thai_ChiangRai_WhiteTemple.jpgInsomma, cari americani offesi, non si sta parlando delle vostre torri gemelle abbattute, ma si sta facendo una seria analisi di chi siamo e sul significato stesso dell’esistenza, quindi non dovete offendervi, ma riflettere sul mondo che ci circonda.

Io tutto questo l’ho trovato assolutamente geniale.

Note tecniche: per andare al tempio che è fuori città si può andare alla stazione dei bus in centro, prendere quello che parte dalla piattaforma 7 o 8 (il nostro bus indicava White Temple) verificando prima con l’ufficio informazioni dentro alla stazione stessa. Sull’autobus ti dicono quanto devi pagare (oggi 20 Baht a persona) e quando devi scendere.

Per tornare senza aspettare l’autobus che non so quando passi basta tenere d’occhio i tuk tuk nei paraggi e appena se ne vede uno che si riempie aggregarsi. In questo modo la corsa costa come quella dell’autobus, 20 Baht a persona.

LaosThai1903_Thai_ChiangRai_clockTower.jpgLaosThai1911_Thai_ChiangRai_nightMarket.jpgIl tuk tuk ci ha lasciato in centro, abbiamo utilizzato l’ultima luce per vedere un po’ di città. Siamo partiti dalla torre dell’orologio, una pacchianata dorata inguardabile. Abbiamo seguito qualche strada e siamo arrivati al night market.

Ci siamo fermati al Jatujak Restaurant a mangiare, molto buono, ma un po’ troppo sofisticato. Red curry con riso e Spring rolls vegetariani per me, Pad Thai con gamberi e Roll Spring con gamberi per Leila. Purtroppo la birra Lao l’abbiamo lasciata al confine, oggi abbiamo provato la Shinga, non altrettando buona.

LaosThai1914_Thai_ChiangRai_JatujakRestaurant.jpgLaosThai1913_Thai_ChiangRai_JatujakRestaurant.jpg

LaosThai1915_Thai_ChiangRai_JatujakRestaurant.jpgLaosThai1916_Thai_ChiangRai_JatujakRestaurant.jpg

LaosThai1919_Thai_ChiangRai_nightMarket.jpgDopo un giro al night market siamo tornati alla guest house con una camminata di una ventina di minuti. Il resto della serata l’abbiamo passato ad organizzare i prossimi giorni di mare, stiamo decidendo dove andare…

2 pensieri su “12/12/2014 – Thailandia – Chiang Rai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.