bomp.it

28/06/2015 – Route 66, Grand Canyon south rim

Il motel  offre la colazione compresa. Come nelle altre occasioni la colazione è un proforma, di solito caffè, pastine confezionate, cereali con latte e se sei fortunato dei Waffel.

Siamo già sulla Route 66 storica, un breve tratto tra Kingsman e Sellingman. Le cose da vedere sono molto vicine a Kingsman, una vecchia pompa di benzina con auto storiche, ora rivendita di souvenir, qualchecaffè particolare, ma nel giro ti 10 km il paesaggio è bello, ma non differente da quello della statale.

Da qui però si vedono i treni passare, uno spettacolo differente rispetto a quello che si vede da noi: tre o quattro motrici diesel trainano lunghissime code di carretti sormontate da container. Non ho idea di quanto siano lunghi questi treni, ma sembra davvero tanto.

Solo alla fine, a Sellingman la Route 66 diventa caratteristica, con bar per bikers e motel storici. Si vede qualche bikers avanti negli anni memoria di quello che doveva essere questa strada, simbolo di libertà. La maggior parte di motociclisti non cavalca più scomode Harley con il motore collegato al telaio per farle vibrare, ma ultimi e comodi modelli da gran turismo.

Ripresa la statale si arriva alla deviazione per il Grand Canyon. Questa volta è il tempo del lato sud, ovvero il south rim. Entrati nel parco nazionale con la consueta carta America the beautiful, andiamo a predere possesso della cameretta. Dentro al canyon ci sono sistemazioni di tutti i tipi e quella che troviamo noi non è molto costosa, avendo la doccia fuori.

Il Grand Canyon si può esplorare con tre linee di autobus interne e gratuite. Per il pomeriggio prendiamo la rossa facendo tutte le tappe. I panorami sono molto belli, a tratti si vede anche il fiume Colorado, ma abbastanza simili tra loro.

Terminata la linea rossa prendiamo la blu che ci porta dal westbound all’eastbound e prendiamo la arancione. Questa ci porta prima a Mather Point e poi al museo della gologia, dove ci sediamo per vedere il tramonto. Purtroppo il cielo è coperto, ma la vista è comunque magnifica.

Ritorniamo con la linea arancio e la blu al nostro lodge e mangiamo dentro a questo. Il posto si chiama Angel Bright ed è organizzato molto bene perchè soddisfa tutte le esigenze per ogni tasca. Noi mangiamo al ristorante interno dove i prezzi sono abbordabili. Io prendo una hamburgher vegetariano dentro a lattuga con verdure varie di accompagnamento e salsa al Chili. Leila prende una insalata mista spacciata con bacon che non è mai arrivato. Accompagnamo tutto con due birre locali, tutto buonino anche se non eccezionale.

Dopo facciamo un brave passeggiata nei dintorni, ovviamente sei dentro al parco e non c’è niente da fare, però l’atmosfera è molto carina. Avere scelto di dormire dentro è stata senz’altro una buona idea.

2 pensieri su “28/06/2015 – Route 66, Grand Canyon south rim

  1. gabriella

    Ciao, mi sono resa conto adesso che oggi è il 4 luglio, state festeggiando anche voi? Avete visto una parata?

  2. bomp.it Autore articolo

    No, la parata non la fanno, ma abbiamo visto dei fuochi d’artificio pazzeschi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.