bomp.it

17/09/2016 – Oʻahu – Honolulu

Oggi la giornata non è splendida, ma del resto non abbiamo niente in programma.

Facciamo colazione al Seaside Bar & Grill in un posto frequentato, sicuramente perché economico. Solite uova, pane caffè, conto basso e qualità adeguata.

La giornata passa in spiaggia, qualche shopping, bagni e ozio. Il sole sbuca raramente, per cui non ci si cuoce. Almeno sembra perché la sera sono tutto rosso.

Rientriamo presto, birrino in terrazzo al tramonto, doccia e si parte.

In strada hanno allestito decine di bancarelle, oggi ricorre l’Alhoa festival.

La cosa divertente è che le bancarelle che vendono cibo sono poi gli stessi ristoranti. Persino il pretenzioso e costoso Thai con terrazza.

La cosa bella degli americani è la totale mancanza di formalità: escono da camere dell’Hayatt da 400$ a notte e vanno in strada a prendere da mangiare alla bancarella e si siedono sul prato.

Leila prende un mix di Hamburger con una overdose di carne di maiale e manzo, io un Pad Thai e mangiamo in terrazzo, non perché siamo snob, ma perché la vista è sempre spettacolare. Entrambi sfamati, ma non soddisfatti. Il mio Pad Thai non era nemmeno male, ma sono arrivato veramente al capolinea con il thailandese.

Ritorniamo in strada, c’è una camionetta che vende delle pastine tipo bomboloni, ovviamente in formato americano, ovvero tre palle da tennis. La fila è chilometrica, proviamo varie volte, ma ci passeresti la serata. Certo che qui la gente ne ha di pazienza.

Un po’ di shopping , prendiamo una limonata in una “giara” la chiamano, ovvero un barattolo di vetro. Anche questa molto popolare, mi chiedo come mai visto il prezzo assurdo per bere una spremuta in un barattolo.

Alle 10:00 inizia in consueto coprifuoco, le bancarelle smontano e la gente rientra.

Un amico americano di Leila in visita nella nostra città posta allibito un video di gente per strada all’una di notte che beve e mangia, la consueta folla della zona universitaria. Lui è allibito dall’Italia, anche io dagli USA. Culture diverse…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.